BOSCO MANCA L’IRIDE IN UN WEEK END DA SUPERSTAR.

BOSCO MANCA L’IRIDE IN UN WEEK END DA SUPERSTAR.

E’ mancata solo la vittoria nel Finale per coronare il week end perfetto di Luca Bosco nell’ambito della International ROK Final, che si è disputata questo week end sul tracciato South Garda di Lonato (BS). Il driver italiano del Team Manetti Motorsport è da tempo una “vecchia conoscenza” della serie Vortex in quanto già terzo nella finale internazionale 2016 nella categoria Mini ROK e vincitore l’anno scorso della Junior ROK. Proprio in virtù di questi ottimi risultati ottenuti nel recente passato, Bosco si presentava ai nastri di partenza della nuova categoria Super ROK con tutte le chance di poter bissare il titolo. Grazie all’ottimo supporto tecnico garantito dal suo mentore Alessandro Manetti e al materiale fornito da Tony Kart, Bosco iniziava subito il week end nel modo migliore facendo segnare il miglior tempo su 31 piloti iscritti. Nelle successive tre manche di sfida, Bosco confermava il suo ottimo stato di forma andando a conquistare la vittoria in due e la piazza d’onore nella terza, guadagnandosi così di diritto lo start in Finale dalla pole position. Nell’attesissima Finale Bosco scattava bene mantenendo la testa nei primissimi giri per poi perderla a vantaggio del rivale Machado e scalare terzo nella seconda metà della manche a vantaggio di un aggressivo D’Abramo. Proprio a tre giri dal termine però il pilota del Team Manetti Motorsport conquistava nuovamente la seconda piazza, che manteneva poi sino alla bandiera a scacchi. Un secondo posto finale indubbiamente di grande prestigio che avrebbe potuto essere, come sostenuto a fine gara dal suo team manager/coach Manetti, una nuova vittoria internazionale per un pilota che negli ultimi tre anni ha sempre dimostrato, in ogni categoria, di essere un top driver.

Luca Bosco: “E’ ovvio che arrivare secondi in una manifestazione così importante e dopo essere sempre stati primi è indubbiamente un po’ frustrante. Essere però sempre stati davanti da un lato però riempie di orgoglio sia me che il team per tutti i sacrifici che sono stati fatti quest’anno per poter essere al via di certe competizioni. Devo ringraziare Tony Kart, Manetti, tutti i meccani che hanno davvero dato il massimo per portarmi dove sono ora. Orgoglioso di loro e voglioso di potergli presto regalargli una vittoria di prestigio.”

Luca Bosco si appresta ora a prepararsi al meglio per il Trofeo Delle Industrie in programma, sempre a Lonato, fra due weekend.